Bordoni Ostinati Strutture

Recensione della nuova edizione di

Bordoni Ostinati Strutture

Tuboing e Tuboing-tap

Far musica con il corpo in movimento, giocando, cantando e suonando

 

di Adolfo Conrado, ediz. Rugginenti 2020, pg.48+4 di inserto a colori

completo di CD con 23 brani, tracce vocali e strumentali.

 

I tuboing si utilizzano come semplice strumento percussivo (senza discriminazione sonora) in attività ritmica di gruppo, girotondi, sostegno ritmico per canti e danze, oppure come strumento musicale diastematico utilizzando oltre alla percussione il tremolo per prolungarne il suono.

L’utilizzo dei tuboing sempre più diffuso, ha portato ad una evoluzione dello strumento:

– si sono aggiunte le prolunghe che servono per ottenere i suoni alterati,

– i tappi ottavizzanti, in particolare per i tuboing Bassi, si sono aggiunti i tappi in gomma che permettono di ottenere dei suoni pari al timbro del pizzicato del contrabbasso.

Recentemente sono stati realizzati i tuboing-tap ossia delle confezioni dove i tuboing hanno tutti il tappo ottavizzante e si suonano battendo sul tappo con un paio di battenti. I tuboing-tap possono essere appesi (per esempio su di un bordo di cartone) tramite una molletta oppure raggruppati con del velcro in un “bombolotto” che può essere portato a tracolla.

In Bordoni Ostinati Strutture sono presentate le diverse confezioni diatoniche e cromatiche di tuboing. Queste coprono le oltre tre ottave che si possono ottenere dal Do grave di cm 130 che con il tappo e copritappo dà un suono pari al Do della corda più bassa del violoncello al Fa” (acuto) di cm 21 vedi 5° linea del pentagramma in chiave di violino.

I brani del repertorio sono stati elaborati in funzione dell’utilizzo di questi nuovi tuboing vale dire:

-una prima parte destinata al Canto, al flauto dolce, armoniche, violini, ai tuboing-tap (bombolotto) ecc.

-una seconda linea di “riempimento ritmico-armonico” per i tuboing, tastiere, violini, metallofoni/xilofoni, ecc.

-una terza parte destinata ai tuboing Bassi, xilofono Basso, chitarra Basso, tastiere, violoncelli e Bassi

Molti brani prevedono il testo da cantare e sono di limitata estensione, tutti hanno la siglatura latina per la chitarra o l’ukulele.

Per tutti i brani viene indicata la struttura esecutiva dall’Intro al Fine con i diversi ritornelli. Infine vengono elencati, brano per brano, i tuboing-tap utili alla formazione del relativo bombolotto.

Si tratta di un manuale aggiornato utile agli insegnanti e agli allievi che presenta esercitazioni progressive per tutti i livelli di scuole da quella dell’infanzia, primaria, media e secondaria.

Rispetto alla precedente edizione è stata inserita “la struttura” che organizza il bordone e l’ostinato in divertenti canoni ritmici e melodici vedi ” Le noci di cocco” di pg. 23 oppure Tuboing Blues di pg. 24.

L’abbinamento degli strumenti tradizionali ai tuboing è sottolineato dall’autore che sostiene la grande valenza didattica del far musica insieme. L’entusiasmo vivificante del muoversi, cantando e suonando non può che portare alla condivisione gratificante del ritmo, della melodia e dell’armonia.

A.C.

TUBOING-TAP

I tuboing-tap sono un nuovo strumento a percussione determinata, etichettati sul fronte e sul tappo costituiscono un sussidio didattico originale per lo studio delle scale (improvvisazione) Sono di 4 colori secondo il sistema “Doublecolor” vedi F.A.Q.
I tuboing-tap sono forniti in 4 confezioni: da 8, 15, 20 e 27 note che si estendono dall’ottava diatonica, gamma cromatica est. Do’/Re’’ – Sol/Re’’ – 2 ottave cromatiche Do/Re’’
I tuboing-tap hanno tutti una molletta per l’aggancio alla struttura pensile in cartone fustellato compresa nella confezione su cui possono essere disposti a piacere. Ogni confezione contiene 4 o più battenti per uno o più esecutori.
I tuboing-tap sono accordati a La 440Hz con il tappo ottavizzante a fine corsa, sollevando il tappo o cartavetrando la bocca del tuboing si può far scendere o salire il suono. Questo per temperare l’accordatura nel caso di forti variazioni climatiche.

A.C.